Si gioca tanto, tantissimo, il premier Matteo Renzi con il referendum del 4 dicembre. Dopo alcune settimane in cui aveva deciso di "non personalizzare" la sfida elettorale con il fronte del No, alla Leopolda è tornato a picchiare duro contro la minoranza interna. Dagli Usa il "guru" Jim Messina tranquillizza e professa ottimismo, ma a Palazzo Chig i è scattato l'alert sui sondaggi relativi al referendum ed è quindi logico che, oltre a portare avanti la campagna elettorale, si cominci a pensare al "piano B" in caso di vittoria del No. Indecisi che, ancora, sono circa un terzo degli elettori. Da qui le indicazioni del "guru" per le ultime due settimane, che sono ritenute decisive. Ci sarà quindi una ridefinizione dei messaggi pubblicitari, ma anche un cambio di strategia: Da qui lo stop dato da Renzi alla Leopolda a ipotesi di "governicchi" o l'adombrare, oggi, una "spallata" e la possibilità di voler fare "un pasticcio facendo una grande cosa tutti insieme" in caso di vittoria del No. L'obiettivo, e la speranza, spiega un'altra fonte Dem, è che ci sia, tra gli indecisi, una "maggioranza silenziosa portata a scegliere la stabilità". Il presidente del Consiglio non crede incontri referendum 4 dicembre 2016 sconfitta anche se, spiega chi gli ha parlato in questi giorni, ha "metabolizzato" questa eventualità. Dunque continua a spingere incontri referendum 4 dicembre 2016 convincere gli indecisi. La questione è questa: Il premier continuerà poi a girare l'Italia, disegnando il cambiamento che la riforma potrà portare per il Paese. Ma intanto, con i più fidati consiglieri, inizia a pensare a un eventuale "piano B". Tante le ipotesi al vaglio. Credo quindi che il pallino a un altro non lo darà e che resterà al governo".

Incontri referendum 4 dicembre 2016 Notizie di oggi

Se invece ci fossero defezioni, ad esempio tra i franceschiniani o i giovani turchi, e non avesse più una maggioranza non avrebbe più in mano le carte e a quel punto tutto sarebbe più complicato". Il Fatto Quotidiano in Italian. Senate of the Republic. Il premier continuerà poi a girare l'Italia, disegnando il cambiamento che la riforma potrà portare per il Paese. Autoritario, non di sinistra " ". Comitato per il No al referendum scalda i motori". Questa funzionalità richiede un browser con la tecnologia JavaScript attivata. The first concrete attempts at reforming the Senate took place in the s, when the first bicameral committee for constitutional reform headed by Aldo Bozzi was created Renato Brunetta , Giuseppe Civati. Ricorda infatti che, a differenza di quanto spesso si dice, le riforme ci sono già state, più volte, ma che non sempre si sono rivelate positive.

Incontri referendum 4 dicembre 2016

A constitutional referendum was held in Italy on Sunday 4 December Voters were asked whether they approve a constitutional law that amends the Italian Constitution to reform the composition and powers of the Parliament of Italy, [2] as well as the division of powers between the State, the regions, and administrative tuteame.com: 4 December Dec 05,  · 5 Dicembre - RadioVideoBlog per tuteame.com - Il mio breve e semplice commento da Cittadino italiano, al risultato vincente del NO alla Riforma costituzionale, voluta e imposta da. Oct 21,  · Incontro dibattito sul Referendum Costituzionale del 4 dicembre Si confrontano l'on. Raniero La Valle, giornalista e componente del comitato "Cattolici per il No" per il No e e il prof. Referendum 4 dicembre tutti i sondaggi tantissimo, il premier Matteo Renzi con il referendum del 4 dicembre. Dopo alcune settimane in cui aveva deciso di "non personalizzare" la sfida elettorale con il fronte del No, alla Leopolda è tornato a picchiare duro contro la minoranza interna. organizzare gli incontri, parlare con le.

Incontri referendum 4 dicembre 2016